Consiglio di Amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione, nominato dall'Assemblea in data 21 maggio 2020 , rimarrà in carica sino alla data dell'Assemblea convocata per l'approvazione del bilancio relativo all'esercizio che si chiuderà il 31 dicembre 2022.

Cav. Lav. Brunello Cucinelli Presidente Esecutivo

consiglio-amm

Brunello Cucinelli nasce a Castel Rigone, in provincia di Perugia, nel 1953, da una famiglia contadina.

Diplomato geometra, si iscrive alla facoltà di ingegneria, ma interrompe gli studi. Nel 1978 fonda una piccola impresa e stupisce il mercato con l’idea di colorare il cashmere.
Fin da ragazzo, testimone delle sofferte vicende lavorative del padre e attento osservatore del mondo, sviluppa il sogno di un lavoro rispettoso della “dignità morale ed economica dell’uomo”. Questo aspetto è cruciale per comprendere la sua personalità e il successo della sua impresa, che Brunello non vede soltanto come produttrice di ricchezza, ma come ambito di azione per sviluppare e incrementare il sogno di un capitalismo che valorizzi l’uomo.

La conoscenza dei grandi uomini del passato alimenta i suoi sogni e i suoi ideali, ma il suo sguardo è costantemente rivolto al futuro lontano, ed ogni sua azione, ogni sua opera è pensata per durare nei secoli.
Nel 1982, dopo il matrimonio con Federica Benda, Brunello si trasferisce a “Solomeo”, che diventa l’oggetto dei suoi sogni e il grande laboratorio dei successi di imprenditore e di umanista.
La benevola accoglienza che il mercato, nel frattempo divenuto internazionale, riserva ai suoi prodotti di qualità, gli dà la possibilità di attuare i suoi ideali.
Nel 1985 acquista il Castello diroccato del XIV Secolo del borgo e ne fa la sede dell’azienda; nel 2000, dovendo adeguare le strutture produttive alle crescenti richieste del mercato, acquista e riadatta un opificio già esistente ai piedi del borgo di Solomeo, evitando di costruirne uno nuovo.

La nuova costruzione del “Foro delle Arti”, con l’annessa Biblioteca Aureliana, il Ginnasio, l’anfiteatro e il Teatro, vengono inaugurati nel 2008 e divengono il luogo deputato della cultura e dell’arte.
Nasce in questo periodo la volontà, concretizzata nel 2012, di presentare l’impresa alla Borsa di Milano, e anche qui non si trattò solo dell’aspetto finanziario, perché Brunello vide nella più larga partecipazione alla sua attività di imprenditore la possibilità di diffondere estesamente gli ideali di un capitalismo nuovo, un “capitalismo umanistico”.

Dall’esperienza del Foro delle Arti, costruito esclusivamente da maestri  artigiani umbri, nasce l’idea della “Scuola di Solomeo di Arti e Mestieri”, che vede la luce nel 2013. Lo sguardo al futuro di Brunello vuole che la memoria di un fattore umanistico importante come l’artigianato debba essere conservato e tramandato, e la scuola è il laboratorio dove quest’aspirazione si trasforma in realtà.

Nel 2014, ad opera della Fondazione Brunello e Federica Cucinelli, viene presentato a Milano il “Progetto per la Bellezza”, con il quale si realizzano tre immensi parchi nella valle ai piedi del borgo di Solomeo (Parco agrario, Parco dell’Oratorio Laico e Parco dell’industria) recuperando parte del terreno già occupato da vecchi opifici in disuso a favore di alberi, frutteti e prati. L’iniziativa simboleggia il valore cruciale della terra, dalla quale, secondo il pensiero di Senòfane, «tutto proviene». Con questo progetto Brunello sottolinea l’imperativo di ridare “dignità alla terra”, e dimostra che «La Bellezza salverà il Mondo», tutte le volte che il Mondo, a sua volta, salverà la Bellezza.

Attualmente la S.p.A. Brunello Cucinelli giunge a contare oltre 1700 dipendenti interni e un indotto di circa 4000 collaboratori esterni. Non vi sono cartellini da timbrare in entrata e in uscita. L’orario di lavoro è dalle 8 alle 17.30 con una importante pausa pranzo. Non si può lavorare oltre l’orario di chiusura.

Negli anni Brunello Cucinelli ha ricevuto un numero straordinario di riconoscimenti nazionali e internazionali per il suo “Capitalismo neoumanistico”, ma tra tanti, quelli che rispecchiano meglio la sua realtà umana sono la nomina a Cavaliere del Lavoro, consegnatagli dal Presidente della Repubblica, la Laurea ad honorem in Filosofia ed Etica delle relazioni umane, con cui l’Università degli Studi di Perugia gli ha voluto rendere omaggio ed il Global Economy Prize, ricevuto dal prestigioso Kiel Institute for the World Economy con il nobile attestato di aver saputo “impersonare perfettamente la figura del Mercante Onorevole ”,e la prestigiosa nomina a Cavaliere di Gran Croce al merito della Repubblica Italiana.

  • Riccardo Stefanelli Amministratore Delegato

    Chiudi

    Riccardo Stefanelli

    Amministratore Delegato

    Nasce a Perugia nel 1981, e nel 2004 consegue la laurea triennale in Scienze Giuridiche presso l'Università degli Studi di Perugia. Nel 2006 inizia a lavorare presso il Gruppo Brunello Cucinelli, dapprima all'interno della divisione finanziaria, ove matura esperienza nell'ambito della programmazione e controllo degli investimenti, e successivamente come responsabile programmazione, controllo e pianificazione dell'attività retail. Nel 2007, diviene referente per gli aspetti legali del Gruppo ed entra nel comitato per le umane risorse. 

    Nel 2011 viene nominato amministratore della Brunello Cucinelli S.p.A.

    Da aprile 2017 a maggio 2020 ha ricoperto il ruolo di condirettore commerciale del Gruppo con responsabilità di gestione e sviluppo della rete monomarca e multimarca. Nello stesso periodo ha ricoperto il ruolo di “secondo” (c.d. CO-) dell’Amministratore Delegato.

    Da maggio 2020 è stato nominato Amministratore Delegato e CEO per l’area Prodotto e Operations.

  • Luca Lisandroni Amministratore Delegato

    Chiudi

    Luca Lisandroni

    Amministratore Delegato

    Nasce a Treia (MC) il 16/11/1978. Dopo studi classici si laurea in Discipline Economiche e Sociali presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano. Inizia la sua esperienza professionale all’interno della divisione Marketing di L’Oreal Paris in Italia in qualità di Product Manager per il brand Studio Line. Nel 2005 entra in Luxottica nel ruolo di Key Account Manager. Negli anni successivi assume ruoli di crescente responsabilità all'interno della stessa divisione Wholesale che lo portano, da un lato, a conoscere l'intera organizzazione commerciale del Gruppo nel mondo e, dall'altro, ad intensificare i contatti con la parte industriale, sviluppando progetti di ottimizzazione della supply chain e di massimizzazione del livello di servizio ai clienti. 

    Nel 2011 assume il ruolo di General Manager di Luxottica Brasile, con sede a San Paolo. Nei primi mesi di mandato realizza l’acquisizione di Tecnol, principale produttore e distributore di occhiali dell’America Latina. Nei quasi 5 anni di sua gestione Luxottica Brasile completa l’integrazione verticale e realizza una solida e costante crescita che la porta a diventare una delle principali filiali del gruppo Luxottica. A marzo 2016 cessa il suo rapporto con il gruppo Luxottica. Da aprile 2016 diventa dirigente della Brunello Cucinelli S.p.A.; nello stesso mese ne viene nominato amministratore. Da aprile 2017 a maggio 2020 ha ricoperto il ruolo di condirettore commerciale del Gruppo con responsabilità di gestione e sviluppo della rete monomarca e multimarca. Nello stesso periodo ha ricoperto il ruolo di “secondo” (c.d. CO-) dell’Amministratore Delegato. A maggio 2020 è stato nominato Amministratore Delegato e CEO con deleghe per l’area Mercati.

  • Camilla Cucinelli Amministratore

    Chiudi

    Camilla Cucinelli

    Amministratore

    Nasce a Perugia il 29 luglio 1982; consegue una formazione linguistica e nel 2002 entra a far parte del Gruppo Brunello Cucinelli. Dopo una breve esperienza formativa nel settore commerciale, svolta in parte in Italia e in parte negli Stati Uniti, si dedica al processo creativo ed entra a far parte dell’ufficio stile della Società.Nel corso degli anni ha contribuito a curare le collezioni Brunello Cucinelli proponendo e sviluppando nuove linee di abiti, preziosi e accessori. 

    La conoscenza dell’azienda e dello sviluppo dei prodotti le hanno permesso di intervenire nell’organizzazione delle diverse attività legate alla creazione delle collezioni donna. Oggi fa parte del team di primo livello stilistico che crea le collezioni donna in stretto e diretto contatto con l'amministratore delegato; ricopre il ruolo di “secondo” (c.d. CO-) della responsabile dell'ufficio stile donna della Società.

    È inoltre membro del Comitato Etico insieme al fondatore Cav. Lav. Brunello Cucinelli e a Padre Cassiano.

  • Carolina Cucinelli Amministratore

    Chiudi

    Carolina Cucinelli

    Amministratore

    Nasce a Perugia il 23 febbraio 1991. Perfeziona gli studi in Maestro d’Arte, Moda e Costume nel 2010 e mette da subito alla prova, nell’ambito dell’Ufficio Stile della Brunello Cucinelli S.p.A., la propria formazione, ispirata alla creatività e ad una forte passione per il mondo dell’arte. Qui si concentra dapprima sulla sezione Accessori per poi sviluppare e affinare le sue competenze, grazie alle quali diversifica le sue mansioni, con responsabilità sempre crescenti.

    A partire dal 2016 entra nel team “Web Immagine e Comunicazione” della Società - affiancandone i due responsabili – intraprendendo così un’attività che le consente di valorizzare al meglio le proprie inclinazioni e di continuare ad approfondire quella personale ricerca giocata tra rappresentazione di un modello, percezione di un prodotto e fruibilità delle arti visive applicate alla moda.

    In questo nuovo ambito segue da vicino lo sviluppo del “Grande Progetto di Internet”, fondamentalmente ispirato agli “Artigiani Umanisti del Web” e chiamato a coniugare l’antica sapienza creativa delle mani con l’orizzonte delle frontiere digitali del nostro tempo, ricoprendo ora il ruolo di " Brand and Media Relations Manager & Board Member".

  • Giovanna Manfredi Amministratore

    Chiudi

    Giovanna Manfredi

    Amministratore

    Nasce a Roma il 30 agosto 1961. Dopo gli studi classici, completa la sua formazione in lingue alla Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori e con lunghi soggiorni di studio in Germania e USA. Entra nel mondo della moda fondando un proprio atelier in Via del Babbuino a Roma nel 1985. Inizialmente si dedica alla produzione sartoriale e appena due anni dopo realizza la sua prima collezione di prêt-à-porter con il marchio "LE MANFREDI", distribuito sul territorio nazionale. Nel 1992 ha inizio la partnership operativa e societaria con Brunello Cucinelli e la sua azienda si trasforma, dapprima in Gunex S.r.l. e, successivamente, in Gunex S.p.A., specializzandosi nella creazione e produzione di gonne e pantaloni, e conquistando nel tempo un'alta reputazione a livello internazionale per continuità nella qualità stilistica e manifatturiera.

    Nei 22 anni successivi ha sviluppato le collezioni a marchio Gunex in stretta collaborazione con l'ufficio stile della Brunello Cucinelli coordinando l'immagine delle linee proposte in un'ottica di sinergia stilistica e nella continua costruzione di una percezione unitaria del prodotto, finalizzata all'affermazione di una precisa cifra stilistica di Gruppo. A seguito della fusione di Gunex nella Brunello Cucinelli S.p.A., partecipa direttamente allo sviluppo creativo delle collezioni donna, ha la responsabilità di guidare il team di designer, modellisti e sarte dell'unità stilistica di Roma. Svolge frequenti viaggi di ricerca sui mercati internazionali per l'acquisizione delle tendenze nel settore del fashion, affinando nel tempo una sensibilità nell'analisi interculturale dei trend, dai quali elabora le tematiche di ispirazione delle collezioni in fase di progettazione. Rappresenta la Società negli incontri con clienti e fornitori, in occasione delle principali fiere di settore ed eventi di lancio delle Collezioni, con i quali intrattiene rapporti continuativi e costanti. Dal giugno 2011 riveste la carica di amministratore della Brunello Cucinelli S.p.A..

  • Stefano Domenicali Amministratore indipendente

    Chiudi

    Stefano Domenicali

    Amministratore indipendente

    Nato a Imola l’11 maggio del 1965, dopo gli studi in Economia e Commercio all’Università di Bologna, inizia la sua carriera professionale nel 1991 in Ferrari. Nel 2004 assume la carica di Direttore Sportivo della Ferrari in Formula 1 e nel 2008  diventa Team Principal della Scuderia Ferrari. Sotto la sua guida la Ferrari vince 14 titoli tra costruttori e piloti nel Campionato Mondiale Formula 1.

    Dal 2009 al 2014 Domenicali ha rappresentato Ferrari S.p.A. all’interno del World Motorsport Council della F.I.A., organizzazione alla quale appartiene ancora oggi in veste di Presidente della Commissione Monoposto.

    Nel novembre del 2014 diventa Vicepresidente New Business Initiatives di AUDI AG. Torna in Italia nel marzo del 2016, quando viene nominato Chairman & Chief Executive Officer di Automobili Lamborghini.

    TITOLI e ONOREFICENZE:

    -   Ufficiale Ordine al merito della  Repubblica Italiana (2002);

    -   Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana (2019).

  • Anna Chiara Svelto Amministratore indipendente

    Chiudi

    Anna Chiara Svelto

    Amministratore indipendente

    Nata a Milano nel 1968, si è laureata in giurisprudenza presso l’Università statale di Milano nel 1992, ottenendo quindi l’abilitazione alla professione di avvocato nel 1995. Dal marzo 1996 al febbraio 1998 ha lavorato presso la direzione affari legali di Edison, ricoprendo successivamente l’incarico di responsabile della direzione affari legali e societari di Shell Italia dal marzo 1998 al settembre 2000. È quindi entrata nel Gruppo Pirelli, dove ha lavorato fino al maggio 2016 ricoprendo diverse posizioni manageriali presso la Capogruppo, fino a svolgere il ruolo di direttore affari societari e compliance, nonché di segretario del consiglio di amministrazione e dei comitati consultivi istituiti al suo interno. Da giugno 2016 a dicembre 2018 ha rivestito il ruolo di Chief General Counsel di UBI Banca. Essendosi occupata a lungo di tematiche di governance, ha partecipato a numerosi convegni in qualità di relatrice ed è stata componente del “Ethic and Systemic Risk Committee” di ICGN (International Corporate Governance Network).

    Nel corso degli anni ha rivestito anche incarichi di crescente rilievo nell’ambito di consigli di amministrazione di società quotate. In particolare, da aprile 2013 a febbraio 2014 ha rivestito la carica di consigliere di amministrazione e componente il comitato per il controllo interno e la corporate governance di Prelios. È attualmente componente indipendente del consiglio di amministrazione e di alcuni comitati consultivi endoconsiliari di Enel S.p.A (dal maggio 2014) e di Techedge (dal dicembre 2018), avendo rivestito analoghi incarichi in ASTM e Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni .Consigliere di Amministrazione di Brunello Cucinelli da maggio 2020.

  • Andrea Pontremoli Amministratore indipendente

    Chiudi

    Andrea Pontremoli

    Amministratore indipendente

    Andrea Pontremoli entra in IBM nel 1980,assunto come semplice Tecnico di Manutenzione percorre la carriera professionale fino al livello di specialista europeo per i grandi computer. Nel 1985 inizia la carriera manageriale nella Filiale di Bolzano ricoprendo poi incarichi di crescente responsabilità sia in Italia che all’estero fino a quando nel 1994 viene chiamato a far parte del gruppo di lavoro che porterà, due anni più tardi, alla creazione di IBM Global Services in Italia. Dal 1995 al 1997 è Director Integrated Technology Services per l’Italia, responsabilità che, nel 1997, si estenderà ai mercati del Sud Europa.

    Nel 1999 lascia Milano per trasferirsi a Parigi: prima è nominato Vice President Operations di Global Services a livello Europe Middle East and Africa, successivamente - sempre per la stessa area geografica - diventa General Manager Integrated Technology Services. Nell’agosto 2001 torna in Italia per assumere l’incarico di General Manager IBM Global Services per il Sud Europa dirigendo le operazioni di circa 25.000 persone, ruolo che mantiene fino al giugno 2004 quando viene nominato Presidente e Amministratore Delegato IBM Italia.

    Nell’ottobre del 2007 Andrea Pontremoli lascia l’incarico di Presidente e Amministratore Delegato di IBM Italia e accetta una nuova sfida, affiancando l’ing. Gian Paolo Dallara alla guida della Dallara Automobili, azienda storica di Varano de’ Melegari, in provincia di Parma, in Valceno, che vanta un invidiabile palmares di successi raccolti in tutto il mondo.

    Pontremoli entra come Socio del fondatore, Gian Paolo Dallara, e assume la carica di Amministratore Delegato e Direttore Generale con l’obiettivo di coltivare nuove strategie innovative per lo sviluppo della piccola realtà emiliana che, dal 1972, disegna e produce auto da corsa, monoposto e non, impegnate nelle più importanti manifestazioni sportive.

    Da Novembre 2007 e’ Direttore del “Executive Master in Technology and Innovation Management” presso Bologna Business School presso l’Università di Bologna.

    Da Aprile 2008, e’ membro del C.d.A di Barilla S.p.A.

    Da Maggio 2012 e’ membro e Lead Indipendent Director nel C.d.A della Brunello Cucinelli S.p.A.

    Da Gennaio 2017 e’ membro del C.d.A. dell’Universita degli Studi di Parma

    Da Dicembre 2017 e’ membro del CdA Turbocoating Group S.p.A

    Da Giugno 2019 e’ membro del CdA di Credit Agricole Italia S.p.A

    Nel 2004 l’Università degli Studi di Parma gli conferisce la laurea Honoris Causa in Ingegneria Informatica per la competenza maturata nel corso degli anni di attività manageriale e per il costante impegno a favore dello sviluppo tecnologico delle realtà territoriali.

    Il 2 giugno 2006 ha ricevuto dal Presidente della Repubblica Ciampi l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

    Andrea Pontremoli e’ coinvolto in diverse iniziative con Onlus e Societa’ no profit:

    Presidente di MUNER (Motorvehicle University of Emilia Romagna, No Profit per Education)

    Presidente Innovation Farm (No Profit per Education)

    Presidente Centro Studi Valceno (No Profit per Cultura e Territorio)

    Vice Presidente ASPHI (Onlus per gestione disabili attraverso Information Technology)

  • Ramin Arani Amministratore indipendente

    Chiudi

    Ramin Arani

    Amministratore indipendente

    Ramin ha ricoperto per 26 anni il ruolo di Portfolio Manager presso Fidelity Investments, dove ha lavorato sin dopo la laurea in Relazioni Internazionali conseguita presso la Tufts University nel 1992. Con riferimento alle recenti esperienze, è stato Fund Manager del Fidelity Puritan Fund dal febbraio 2008 al settembre 2018, momento in cui il Fondo ha ottenuto il massimo rendimento del 5% da Lipper e Morningstar Balanced Fund Peers con riferimento a tutti gli indicatori essenziali di prestazione relativi al periodo di riferimento. Sotto la gestione di Ramin, il Fondo è stato valutato come “5 star” e “silver designated Fund”.

    Precedentemente, ha gestito il Fidelity Trend Fund per 7 anni, l’Health Care Sector Fund alla fine degli anni '90 e il Retail Select Fund nella seconda metà degli anni '90. Grazie al ruolo di  research analyst di Fidelity, che ha ricoperto dal 1992 al 2000, Ramin ha avuto modo di occuparsi di diversi settori industriali quali aerospaziale e difesa, Real Estate Investment Trust, retail e farmaceutico.

    Ha una vasta esperienza di investimenti nel settore dei consumi (media, lusso, retail, prodotti di largo consumo e servizi), nonché nel settore tecnologico, sanitario, industriale e finanziario. In qualità di investitore in società private negli ultimi 10 anni, Ramin ha ricoperto la carica di Amministratore in diverse società quali Legendary Pictures, Vice, Moda Operandi, Rent the Runway, The Void e Goop. È stato anche socio fondatore e membro del Consiglio di Amministrazione di Rumble Boxing, ED di Ellen Degenres e Girlgaze. 

    Attualmente ricopre il ruolo di Amministratore delle seguenti società: The Void (da gennaio 2019), Rumble (da agosto 2019), Girlgaze (da maggio 2018), Sakara Life (da settembre 2019) e della società per azioni LiveXLive (da gennaio 2019) ed è Chief Financial Officer di Vice (da novembre 2019).

    Tra i suoi impegni filantropici ha ricoperto il ruolo di Amministratore della College Foundation dell’Università della Virginia, della Nichols School, dell’Institute for Global Leadership presso la Tufts University, Opportunity Network, Devereux Cleo Wallace, e del Danny & Ron’s Rescue (rifugio per cani).

    Ha tre figlie che attualmente frequentano la University of Virginia, la Clemson University e l'American Heritage High School.  Pratica lo snowboard, il rock climbing, la corsa, il tennis ed è un appassionato di football americano, calcio internazionale e musica dal vivo.

  • Maria Cecilia La Manna Amministratore indipendente

    Chiudi

    Maria Cecilia La Manna

    Amministratore indipendente

    Si laurea in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Bologna nel 1987. Nel 1988 consegue un Audit Master organizzato congiuntamente dall’Università di Bologna e PricewaterhouseCoopers. È iscritta all’Albo dei Dottori Commercialisti e Revisori Legali dal 1990. Tra il 1989 ed il 1996 sviluppa le basi della sua formazione professionale nella società di revisione PricewaterhouseCoopers, dapprima come revisore di bilancio e successivamente maturando esperienza nella divisione Transaction Services nel Regno Unito ed in Italia, dove consolida il proprio background di carattere economico – finanziario. Successivamente, lavorando presso il gruppo Titan International Inc. (società quotata al New York Stock Exchange), matura ampia esperienza professionale in processi di acquisizione, riorganizzazione, integrazione e change management, sviluppando progetti sinergici commerciali ed operazionali a livello internazionale. Ha contribuito alla realizzazione della divisione Titan Europe, realizzando acquisizioni in Europa, Brasile, Nord America, India, Turchia, Australia e Cina. Nel 2004, in qualità di Chief Executive Officer, gestisce la quotazione di Titan Europe Plc. presso l’AIM del London Stock Exchange di Londra, ricoprendo negli anni successivi la carica di Chief Operating Officer del gruppo.

    Dal 2007 ricopre la carica di amministratore delegato del gruppo Italtractor ITM S.p.A., e dal 2013 quella di Presidente del gruppo Titan ITM Holding S.p.A., operatore di rilievo globale nella progettazione, produzione e distribuzione di componenti per macchinari nei settori agricolo, miniera e costruzioni. Tale gruppo, che opera attraverso realtà produttive e commerciali in Europa, Nord America, Brasile, Australia, Cina ed India, è controllato dal 2012 dalla società americana Titan International Inc..

    Da maggio 2016 ricopre la carica di Consigliere di Amministrazione, Presidente del Comitato Controllo e Rischi e Lead Indipendent Director di Technogym S.p.A..

  • Emanuela Bonadiman Amministratore indipendente

    Chiudi

    Emanuela Bonadiman

    Amministratore indipendente

    Emanuela Bonadiman è nata nel 1963 a Verona. Nel 1987 si laurea in traduzione alla Scuola Interpreti Internazionali di Mons, Belgio e nel 1988  in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l’Università Cattolica di Lovanio, Belgio. Nel 1990 entra nella funzione Risorse Umane nel settore Automotive, in BMW Italia ed in seguito a Monaco. Da allora si è dedicata ad approfondire le competenze in materia HR e a gestire team interculturali in vari settori di attività (tra le esperienze più significative nel ruolo di VP HE EMEA in Trane Air Conditioning ad Amsterdam, dove si certifica in qualità di Coach in process excellence presso l’American Standard College nel 1998;  in qualità di VP HR Europa in Arrow Electronics a Milano; come VP HR Europa basata a Bruxelles ed in seguito a San francisco, alla guida del dipartimento Global Talent Managemnt per Levi’s; Direttrice HR Mondo in Gucci ed,  in seguito,  a capo della funzione Talent Management per il Gruppo Kering a Parigi). Grazie al suo percorso professionale ha potuto acquisire competenze approfondite sui temi di gestione del potenziale, sviluppo della leadership, executive coaching, sviluppo e formazione, gestione del cambiamento e sistemi di remunerazione in strutture complesse. Nel 2008, al Summit sulla Dievrsità organizzato dalle Nazioni Unite a NY le viene riconosciuto il contributo apportato nel progetto di promozione della Parità di Genere e gestione della Diversità di  Arrow Electronics. Questo riconoscimento segnerà un punto di svolta nel percorso sia professionale che personale di Emanuela Bonadiman, mettendo il tema della responsabilità sociale e della solidarietà intergenerazionale al centro delle sue attività ed interessi.

    Da oltre 5 anni collabora con il Master EMLUX dell’Università Cattolica di Milano in qualità di professore a contratto. E’ docente di gestione strategica delle Risorse Umane ed ha sviluppato un percorso evolutivo »su misura » per gli studenti del Master. Nel triennio 2012-2014 è stat membro del CdA di Datalogic S.p.A. in qualità di presidente del Comitato Remunerazione e Nomine e membro del Comitato Controllo e Rischi.

    Dal 2019 gestisce una attività in proprio, focalizzata su Executive Coaching e di supporto all’integrazione intergenerazionale nel mondo del lavoro. Vive in Belgio e parla correntemente Italiano, Francese, Inglese e pratica il Tedesco ed il Fiammingo.